21

gen

Monopoli

Monopoli si sviluppa lungo il litorale adriatico. Il suo territorio è pianeggiante, ad eccezione della “Loggia del Pilato”, una terrazza da cui si domina la pianura sottostante. L’affaccio sullo splendido mare, segnalato con una vela blu sulla Guida Blu di Legambiente, è caratterizzato da 25 spiagge sabbiose distribuite su di una superficie di 13 chilometri. La parte agricola del territorio è divisa in 99 contrade segnate dalla presenza di masserie fortificate, chiese, insediamenti rupestri e ville; le coltivazioni predominanti sono costituite da olivi, mandorli, alberi da frutto e colture ortive.
Il monumento simbolo della città è il castello Carlo V, una fortificazione di origine aragonese costruita su un precedente monastero benedettino, restaurato a scopo difensivo da Carlo V e attualmente sede di mostre e convegni. L’intero borgo antico è ancora circondato dai resti ben conservati delle mura di cinta.
Le masserie fortificate del suo territorio, giunte fino ai giorni nostri in ottimo stato, sono equamente dislocate nel cuore della marina, nelle basse colline e nelle pianure dell’entroterra. A tre chilometri dalla città, sul litorale meridionale, si incontra Santo Stefano, splendida abitazione privata, già abbazia benedettina, fondata nel 1086 da Goffredo d’Altavilla.

Di alessandro||0 comment

I commenti sono chiusi.